Fondazione

Secondo quanto previsto dallo Statuto la Fondazione Fabrizio Moretti ha per oggetto unicamente la promozione di attività nel settore dell’assistenza sociale e socio sanitaria con particolare riguardo all’ippoterapia. Nello specifico la Fondazione orienta la propria attività per il recupero funzionale e sociale di portatore di disabilità psichica, fisica e sensoriale nonché di persone che necessitino di cure terapeutiche e che si trovino in condizioni economiche, sociali o familiari svantaggiate.

La Fondazione considera rilevanti i seguenti settori, nei quali opera in via prevalente:
– la costruzione di un centro per attività riabilitative attraverso l’uso del cavallo come strumento di recupero psichico e motorio, la pratica equestre a scopo ricreativo, ludico, sportivo oltreché terapeutico-riabilitativo al fine di conseguire un recupero globale ed un reinserimento familiare e sociale della persona.
– la promozione e l’organizzare, nell’ambito delle materie oggetto della propria attività, di eventi formativi, corsi di  aggiornamento, di perfezionamento e di formazione destinati ad operatori socio sanitari, educatori, docenti, volontari.
– lo studio e la ricerca scientifica negli ambiti indicati e la divulgazione dei risultati anche mediante l’organizzazione di eventi culturali ed editoriali avvalendosi all’uopo anche di esperti del settore.

La Fondazione, nell’ambito delle proprie finalità, promuove relazioni, scambi, collaborazioni con enti ed  istituzioni, nazionali ed internazionali, pubbliche e     private stipulando, quando sia opportuno, accordi e convenzioni o partecipando alla costituzione di enti nazionali ed internazionali.

La Fondazione si ispira ad una equilibrata destinazione delle proprie risorse, riservando particolare attenzione ai settori a maggiore rilevanza sociale, operando attraverso la definizione di programmi e progetti di intervento, ispirati a criteri di programmazione pluriennale, da realizzare direttamente o tramite la collaborazione di altri soggetti pubblici o privati interessati.

La Fondazione non può svolgere attività diverse da quelle sopra indicate ad eccezione di quelle ad essa direttamente connesse o comunque previste dall’art. 10, comma 5 del D.Lgs-460/07.

Alla Fondazione è vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione comunque denominati, nonché fondi, riserve o capitale a meno che la destinazione non sia imposta per legge o non sia effettuata a favore di altre Onlus che per legge, statuto o regolamento facciano parte della medesima e unitaria struttura. La Fondazione deve impiegare gli eventuali utili o avanzi di gestione per la realizzazione delle proprie attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.